Il Parco Mariani

 

La tenuta Mariani è posta in un’area di notevole interesse naturalistico,raggiungibile percorrendo la strada che in uscita da Bonorva procede in direzione di Bono.

Dopo aver lasciata la deviazione per Rebeccu,si svolta a destra imboccando una stradina che,seguendo il corso del Rio Santa Lucia,conduce alla Tenuta.

All’interno di quest’ultima sono presenti boschi di lecci,roverelle e sughere che ospitano numerosi animali,tra cui il cinghiale e il gatto selvatico sardo.

Sono inoltre presenti alcune specie assai rare di volatili come la gallina prataiola,dalle grandi dimensioni e dal comportamento gregario,e l’imponente aquila reale.

La fauna ittica è rappresentata prevalentemente da pesci della famiglia dei Samonoidi,ed in particolare dalla trota sarda (Salmo trotta macrostigma).

Oltre a freschissime sorgenti,sono presenti corsi d’acqua che lungo il loro percorso formano una serie di piccole cascate.Da una ricognizione archeologica si è scoperta una rilevante presenza di carbonaie,segno evidente dell’esistenza di una foresta di dimensioni inimmaginabili oggi. Inoltre,è stata rinvenuta una necropoli,ancora oggetto di studio,decorata con rarissime figure spirali.La Tenuta Mariani fa parte del percorso delleippovi lungo il tratto Alghero-Badde Salighes e in futuro dovrebbe entrare a far parte delle aree protette da istituire nel quadro del Parco naturale regionale Margine/Goceano.